Escursioni via mare a Lipari

Di notevole interesse turistico è il giro in barca attorno a Lipari, da cui è possibile ammirare paesaggi lavorati da millenni e fondali meravigliosi.

L’ una dopo l’altra si succedono profonde grotte, splendide spiagge, alte coste, ampie baie e selvagge rupi. Noleggiando una barca o affidandosi ad esperti pescatori del luogo, si parte in genere da Marina Corta e ci si dirige verso Canneto, superando infine il promontorio del Monte Rosa.

Oltrepassato il centro abitato si può ammirare la distesa bianca dei giacimenti di pomice, con i caratteristici pontili che si allungano sul mare (utilizzati per i trasporti della pomice sulle navi da carico).

La Spiaggia Bianca, una delle più belle di Lipari, è chiamata così per il colore del fondale marino, dovuto ai sedimenti di pomice depositatisi in mare nel corso degli anni. La continua variazione delle situazioni geologiche si concreta a Punta Castagna, formata dall’ossidiana divenuta un promontorio; questo è uno degli angoli più suggestivi del periplo costiero.

Doppiata Punta Castagna appare Acquacalda; proseguendo, la costa si fa alta e scogliosa. Dopo il canale che separa Lipari da Salina compare lo inzolfato, un tratto dalla composizione geolitica stratificata, di natura solforosa.

escursioni-via-mare

Subito dopo gli scogli delle Formiche, di fronte a Vulcano, passando sotto l’arco roccioso di Punta del Perciato, si scorgono i solitari Faraglioni di Pietra Menalda e Pietra Lunga, a guardia del canale che separa Lipari da Vulcano.

Poco prima di Punta Crepazza appare una spiaggia suggestiva, denominata Praia di Vinci. Le pittoresche insenature si susseguono l’un l’altra fino alla rocca di Lipari, giungendo infine al porto di Marina Corta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA