Itinerari subacquei Lipari

Punta Castagna si trova in quel tratto di costa di Lipari caratterizzato dalle cave di pomice.

Punta Castagna

Partendo da marina corta o da Pignataro, si deve puntare a nord, doppiare il promontorio di Monte Rosa e costeggiare la lunga spiaggia di Canneto. Continuando sino alla punta che chiude quest’ ampio tratto di costa, a pochi metri da riva, si trova un’ enorme boa metallica che serve da attracco alle navi. Ormeggiati al suo anello con una cima di una decina di metri, non si dovrà dimenticare di filare a mare l’ ancora: servirà ad evitare che l’ imbarcazione vada a picchiare contro il grande e durissimo gallegiante di ferro. Scesi lungo l’ enorme catena di ormeggio della boa fino ad un fondale sabbioso poco inclinato, a profondità circa di dieci metri, e oltrepassato il giardino di sedimento bianchissimo, lo spettacolo appare impressionante. Ci si trova sospesi su di un baratro senza fine che si perde nel blu più intenso; il contrasto col biancore della polvere vulcanica che ricopre ogni cosa è violento.

La morfologia del fondale é estremamente varia: si nuota sul fondo di valli dalle pareti altissime; si sorvolano picchi acuminati; si costeggiano pareti a strapiombo. Per quanto a fondo si può decidere di scendere, si avrà sempre il blu intenso sotto le pinne e non si vedrà mai la fine di questa voragine. Occorrerà fare molta attenzione: il fondale é sempre uguale, a 30 come a 60 metri, la stessa atmosfera ovattata, lo stesso colore cupo dell’ acqua.

Dalla grande ancora si scende dunque lungo uno dei tanti canaloni paralleli e ci si dirige verso sinistra. La quota ideale è quella dei quaranta metri: non eccessivamente profonda ma già ricchissima di ventagli di Paramuricee e di fittissimi banchi di Anthias. Un po’ più in alto, sui 37 metri circa, si trova una spaccatura verticale ricca di gamberi.

Prima di dirigersi verso questo punto di immersione ci si deve assicurare però che le condizioni del mare siano buone e lo siano state anche nei giorni precedenti: in caso contrario si troverà in sospensione il sedimento sottilissimo che ricopre il fondale e la visibilità sarà quindi molto ridotta.

La Pietra del Bagno

La Pietra del Bagno è un grande scoglio, situato a poche decine di metri dalla costa occidentale di Lipari, che si affaccia sul lato meridionale di Salina; un punto facile da trovare, che offre immersioni divertenti ai subacquei di ogni livello di esperienza. Le rocce dello scoglio scendono direttamente fino ad una profondità che varia tra i venticinque e i trenta metri e poi proseguono, con una spettacolare franata di massi, fino a quote superiori ai quaranta metri.

Giunti al lato meridionale della Pietra del Bagno ci si trova in un tratto tra i più interessanti per i fotosub: su un fondale di una ventina di metri si innalzano dei giganteschi massi coloratissimi, invasi dalla luce del sole che penetra con facilità nell’ acqua limpidissima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA