Isola di Vulcano

La sua superficie e' di 21 kmq

mappa di Vulcano

L’antica Hiera’ (sacra), un tempo dimora del dio dei venti Eolo, e’ l’isola piu’ a sud dell’arcipelago eoliano ed e’ la piu’ vicina alla Sicilia (12 miglia da Capo Milazzo).

E’ separata dalla vicina Lipari da un canale largo circa 1,6 km. La sua superficie e’ di 21 kmq. Dal punto di vista geologico, l’isola e’ formata da 4 vulcani: Lentia, Vulcano Piano, Fossa di Vulcano e Vulcanello. L’ unico da considerarsi ancora attivo e’ il Vulcano della Fossa, che e’ rimasto in fase fumarolica.




L’ attivita’ vulcanica di quest’isola fu nota fino dall’ antichita’ ai greci e ai romani, che ne furono fortemente impressionati.

Le eruzioni del vulcano, intercalate da periodi di quiescenza durante i quali si mantenne una piu’ o meno intensa attivita’ fumarolica, furono prevalentemente di materiali piroclastici.

Durante l’eruzione del 1739 si ebbe l’emissione di una colata di ossidiana, detta delle “pietre cotte”, che si puo’ osservare sul versante nord-ovest della Fossa. L’ultima violenta eruzione del secolo scorso, durata dall’agosto del 1888 al marzo del 1890, diede nome all’attivita’ che e’ definita “vulcanica”, caratterizzata dall’esplosione del tappo che ostruiva il condotto e dal lancio di bombe a “crosta di pane”.



Da allora, il vulcano e’ rimasto in fase fumarolica limitatamente al cono della Fossa e all’ interno del suo cratere; vulcanologi e geologi continuano a considerare Vulcano un’ ottima palestra per i loro studi.

Altre manifestazioni di natura vulcanica sono presenti nella zona di Porto Levante: si tratta di fanghi bollenti e fumarole sottomarine, sfruttati soprattutto nella cura delle forme reumatiche. L’ isola ha circa 470 abitanti, che si chiamano vulcanari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA